Addio Jacko!

Pubblicato il 26 Giugno 2009 da @@@Magda@@@.
Categorie: Spettacoli.

La prima notizia sentita questa mattina mi lascia basita. Rimango lì con lo spazzolino da denti penzoloni e la bocca aperta dallo stupore.

(continua…)

Pubblicitario, sono il tuo fallimento!

Pubblicato il 2 Marzo 2009 da @@@Magda@@@.
Categorie: Televisione.

Avete mai pensato a quanto soldi spende una normale azienda nazionale in pubblicità televisiva?

(continua…)

Chiude lo Zoo di 105, meglio così!

Pubblicato il 16 Gennaio 2009 da @@@Magda@@@.
Categorie: Spettacoli.

E’ di oggi la notizia che la famosa trasmissione radiofonica Lo Zoo di 105 è stata sospesa dal palinsesto di Radio 105.

(continua…)

Jonathan, un uomo, un perchè!

Pubblicato il 18 Ottobre 2004 da @@@Magda@@@.
Categorie: Televisione.


Non potevate certo aspettarvi che mi sarei risparmiata commenti sul GF!
Quale appassionata non posso certo esimermi dal darvi la mia opinione su eventi, concorrenti e quant’altro!

(E per favore, non venitemi a dire che i reality ci hanno stufato, che non ne potete più …. tanto alla fine con chiunque ne parlo scopro che ne sanno a volte più di me… fate tutti finta, ma tutti lo guardate….anche se di nascosto!)

Vorrei puntare lo spot-light su Jonathan, una caso umano non indifferente!

Un ragazzo che si presenta come narcisista, amante della moda, pignolo, perfettino.
Insomma un tipo opposto alla vostra MissMagda, con tutti quei terribili difetti che io tanto odio.
L’idea che mi ero fatta del personaggio: un rompipalle, convinto solo di se stesso, un uomo insopportabile.
Potete immaginare quale sorpresa io abbia avuto nel vederlo interagire alla perfezione con tutti gli altri abitanti, elargendo sorrisi e parlando sempre in modo schietto e sincero.
Si è vero, ucciderebbe per le sue scarpe in vitello pettinato, ma ha un sorriso così aperto e un carattere così solare e socievole che mi sono, alla fine, dovuta ricredere!
E’ davvero uno spasso vederlo giocare e scherzare come un tempo faceva nella casa un ben noto biondino di Teheran, volando in piscina con giacca e cravatta e subendo, con il massimo dell’autoironia e del divertimento, le “arie” del petomane della casa.
Dove andrà a finire Jonathan? Di sicuro non è candidato alle prossime uscite dalla casa! Questo ve lo posso assicurare!
Godiamocelo, che uno così quando ci ricapita?
Riferimenti: Grande Fratello 5

Ho avuto un dejavù davanti alla TV…

Pubblicato il 28 Giugno 2004 da @@@Magda@@@.
Categorie: Televisione.


… il normale palinsesto non girava più….
Così comincia una famosa canzone degli ARTICOLO31.
E la cosa mi stà capitando in questo periodo.
L’estate si sa, non tira particolari folle di telespettatori, pertanto i maghi della tv pensano bene di propinare dei terribili dejavù per non sprecare le “prima tv” con poco pubblico.
E allora la sera, davanti alla tv, rischi di incappare in colossal del cinema come Beethoven 1/2/3/4/5/….. 12/13/14… 2.174/2.175 ecc.
Sempre la solita storia di un cane bavoso che distrugge casa, ma che poi si riscatta sventando attentati, liberando ostaggi e arrestando prostitute.

Sempre buono è poi il mitico “Principe cerca moglie” con Eddie Murphy, di cui posso sin d’ora citare le battute dall’inizio alla fine e viceversa.

Che dire poi dei cult movie tipo Alvaro Vitali, Edvige Fenec e Lino Banfi?
La calda moglie in vacanza
La studentessa del piano di sopra
La postina delle poste
Il professore mette il voto
Il commendatore arrapato
La tetta della vicina
… e così via.

Film che si guardano semplicemente per ridere ma che alla 100esima volta a dire il vero perdono un pò di fascino.

Vogliamo parlare dei telefilm?
Riesumati Mac Gyver, Stusky & Hutch, Hazar, Hulk, Wonder Woman, Magnum PI, L’uomo da sei milioni di dollari, Mork & Mindy e tutto quello che si riesce a trovare nella piccola bottega degli orrori.

L’unica cosa nuova e fresca (Ehem!) è la pubblicità.
Macchine che camminano sul soffitto della stanza a soli 8.000.000.000 di euri (IPT esclusa) con maxi rata finale da sei milioni di dollari (che gli da l’uomo bionico e siete pari).
Biscotti che corrono sul tavolo e cantano canzoni dei Queen.
Bibite che ti rendono trasparente così non puoi più tromxxre con nessuno perchè gli passi attraverso anzichè dentro…
Giubbotti che ti fanno sembrare Valentino Rossi, Naomi Campbell che raccatta gaggi per strada e se li porta pure in vacanza, la cangurona Megane Gale che fa le veci di stranamore rimettendo insieme una coppia scompagnata con una semplice telefonata e il noleggio di un peschereccio con tanto di pescatore sdentato.
Che dire poi della pubblicità della tipa nel deserto, che è l’unica a non morire di caldo e a riuscire a camminare scalza sulla sabbia a 500 °C?
Vede l’oasi, arriva lì e mette le mani nell’acqua che, ochhio al miraggio!, e l’acqua si trasforma in un mucchio di petali con un cellulare dentro…. bah!
E il senso?

Il poco che si salva stà per finire, mercoledì siamo alla penultima puntata di TIKEN che non c’ho capito nulla, ma pur di vedere qualcosa di nuovo me lo stò sorbendo; ieri c’era la penultima puntata di SIX FEET UNDER dove lui ha finalmente scoperto che la sua fidanzata si tromba gli sconosciuti per strada e non sa che ha avuto una figlia dall’ex fidanzata mentre il coso che ha nel cervello rischia di ucciderlo.
Chiaro no???

Che schifo la TV, rivoglio WINMXXXXXXXXX!!!!!!!!!!!!!

Nella vecchia fattoria ia-ia-oh! C’è un violento-ento-e-e-ento!

Pubblicato il 28 Maggio 2004 da @@@Magda@@@.
Categorie: Televisione.


Nessuno se n’è accorto?
No ragazzi, non parlo di Biberon-Milton!
Lui è violento con le persone, con coloro che più o meno si possono difendere o quantomeno lo possono sputtanare con il pubblico.
Parlo di GIGI RIZZI.
Quel demente senile si diverte un mondo a prendere a pugni maiali e capre ogni volta che i malcapitati finiscono dentro la cucina (che lasciano aperta).
Oggi il genialoide si è divertito a prendere a calci una gallina e favellava (sorseggiando uno dei 100 bicchieri di vino che beve al giorno) di legare le capre lontano dalla fattoria e farle bere ogni tre giorni.

Io non so perchè il sig Baffo (un pò esaurito, ma sempre meglio di…) è stato sbattuto fuori per aver bestemmiato (quindi senza fare del male a nessuno se non alla sensibilità degli ipocriti che pensano una bestemmia possa nuocere) e questo serial killer di pennuti è libero di girare e prendere a pugni e calci i poveri animali che altro non fanno che razzolare e pascolare.
Poco ne sanno loro delle zone in cui ciò gli è permesso e in cui no, loro semplicemente ed ingenuamente razzolano e pascolano dove trovano da mangiare!
Con questo non voglio sminuire la bestemmia, io non le amo e non le uso, ma le trovo innoque verso il prossimo, la bestemmia nuoce solo a chi la pronuncia, i calci e i pugni invece….

Spero proprio che la gente si renda conto e non lo voti, anche se oramai il danno è fatto: lui è in finale e gli animali prendono botte dalla mattina alla sera… e parlo solo di quelle che mandano in onda… chissà poi…

Riferimenti: La Fattoria

Sei piedi sotto terra!

Pubblicato il 19 Maggio 2004 da @@@Magda@@@.
Categorie: Televisione.


Ma no! Non è il riepilogo della pià brutta prova del programma La Talpa!
E’ il telefilm più dissacrante apparso fino ad oggi nella tv italiana.
Si tratta di una serie televisiva che, al solo vedere la pubbliità uno si tocca le paxxe: la storia di un’agenzia funebre!
Anche io ho storto il naso a vedere il promo, poi mia mamma mi disse che lo guardava e mi raccontò divertita di un episodio in cui i protagonisti si erano persi il piede di una salma!
Non ho resistito, l’ho guardato! … e ho passato tutto il tempo a fissare incredula le vicende di questi impresari di pompe funebri.
Si rimane di sasso, le scene sono ironiche, sconvolgenti e non si riesce più a staccarsi.
Nonostante il tema sia scottante soprattutto in una cultura come la nostra, nel telefilm questo viene trattato sotto aspetti che la maggior parte di noi non prende in esame.
Ad esempio, cosa pensano e cosa provano veramente coloro che con la morte ci lavorano?
Sono cinici o sono capaci di provare dei sentimenti?
Come fanno ad affrontare le morti violente e quelle sconvolgenti dei bambini?
Nonostante l’ambientazione, la vita della famiglia scorre come quella di chiunque altro, con amori, tradimenti, sofferenze e affari.
Vi assicuro che vale la pena di vederne almeno una puntata; o lo amerete o lo odierete, non ci sono mezze misure.

Qualche dato in più:

PROLOGO: Per i Fisher, soprannominati in America “gli Addams del 2000″, la morte ha sempre dato da vivere: il patriarca Nathaniel gestisce da decadi l?impresa di pompe funebri di famiglia a Los Angeles. Ma quando alla vigilia di Natale la Signora con la falce viene a mietere colui che le ha passato più clienti in un incidente stradale rocambolesco (un autobus travolge ad un incrocio il carro funebre guidato da Nathaniel, distrattosi perché gli è caduta la sigaretta) i Fisher vedono crollarsi il mondo (dei vivi) addosso. Tra rimorsi, incomprensioni, crisi isteriche e follie, i Fisher sembrano conoscere il mondo degli affetti solo fuori dalle mura domestiche. Così accade per il figlio gay David , da sempre al fianco del padre nell?attività funeraria e segretamente innamorato di un poliziotto di colore; Ruth, la moglie di Nathaniel, sta per andare fuori di testa a causa del senso di colpa per aver tradito il marito e non averglielo detto; la figlia ribelle Claire cerca di tornare in sé dopo aver assunto droghe; il terzo figlio Nate è apparentemente quello più freddo ed equilibrato.

RETROSCENA:La serie è nata da una tragedia personale accaduta all?ideatore Alan Ball quando aveva 13 anni. “Stavo andando alla lezione di piano con mia sorella” ha confessato Ball “quando una macchina che non aveva rispettato uno stop ad un incrocio ha colpito violentemente la parte dove stava seduta Mary Ann, uccidendola sul colpo. Da quel giorno la mia vita è divisa in due: quella prima dell?incidente e quella dopo. Ogni volta che qualcosa finisce, sia essa una vita, una partenza o una relazione, mi sento come in lutto. Ho un grande rispetto per la morte, tuttavia penso che non dobbiamo vivere con il terrore di essa”.

PROGRAMMAZIONE: Il Martedì alle 24.00 su Italia 1

Non disturbatemi perchè stasera….

Pubblicato il 22 Gennaio 2004 da @@@Magda@@@.
Categorie: Televisione.


… stasera ho un impegno…..
Avete presente?
“Raaaagaaaaaaziiiiiiiiiiiiiiiiii!!!!!!”

Si stasera ricomincia Il Grande Fratello!

Lo so, lo so!
Pensate, come tutti noi, che il GF è una porcata, che è una boiata!
Lo penso anche io, ma ciò non toglie che mi piace guardarlo, perchè mi diverte, perchè mi vien da ridere vederli la dentro, con le loro fisime, le paure, le porcaggini, le schifezze.

In fondo loro sono lì perchè gli piace venir guardati, e a me in fondo diverte guardarli.
Con i guanti, con i piedi di piombo, ma mi diverte!
Quest’anno hanno pure provato e ficcarci dentro un prete e non posso pensare che veramente il prete ci volesse andare di sua spontanea volontà!
Però non vi nascondo che sono proprio curiosa, stasera, di vedere chi finisce dentro quella casa.

Vabbè, secondo voi sono malata, ma ogniuno di noi ha le proprie debolezze! :)
Vi farò sapere che ne penso!

raaaaagaaaaaaaazzzzziiiiiiiiiiiiii

(Barbara D’Urso però ce la potevano risparmiare!)

L’informazione e il gusto dell’orrido.

Pubblicato il 29 Settembre 2003 da @@@Magda@@@.
Categorie: Televisione.


Mi ricollego al Post di Giano che si lamenta dell’orrido e dei particolari raccapriccianti che ci propinano durante i TG e pubblico qui la mia e-mail di protesta su un servizio andato in onda tempo fa (TG5) su un maxi tamponamento e sull’operatore che continuò a girare nonostante un volontario IMPLORASSE il suo aiuto per estrarre una famiglia da una macchina accartocciata! Grida di dolore provenivano da quelle lamiere ma l’operatore continuò a girare, incurante delle richieste di aiuto….

La mia e-mail:

—– Original Message —–
From: Erika
To: Redazione Tg5
Sent: Wednesday, January 16, 2002 8:14 PM
Subject: Servizio sul maxi tamponamento

Testo : Vorrei sapere cosa è passato per la testa del giornalista e amen
che hanno girato il srvizio sul maxi tamponamento sull’Autobrennero mentre
giravano!
Sono le 20.15 il servizio è appena andato in onda e non posso fare a meno
di scriverVi perchè vedendo la scena di un volontario che cercava di tirare
fuori una persona urlante e implorante aiuto da un’auto nera schiacciata
sotto un tir si è rivolto al cameramen e a chi era con lui dicendo “Vi prego
aiutatemi anche voi!”.
Il cameramen ha continuato a riprendere la scena, per alcuni lunghissimi
secondi senza nemmeno l’accenno di andare a portare aiuto a chi glielo
chiedeva!
E le urla della persona che implorava soccorso che raggiungevano il
microfono!
Avete anche avuto il coraggio di mandare in onda un simile servizio!
VERGOGNA!
Ho pianto pensando a quell’uomo dentro quella macchina, magari ferito,
spaventato sotto schock, poco importa se poi il cameramen e il giornalista
hanno dato una mano… intanto son passati secondi lunghissimi, almeno
sicuramente lo erano per quella vittima intrappolata!

La Risposta del TG5:

Sono d’accordo con lei, è stato un grave errore mandare in onda quella
scena. Chiedo scusa
Enrico Mentana

Quindi l’errore non è stato quello del cameraman che non ha aiutato i volontari ad estrarre la famiglia (fortunatamente uscita pressochè illesa dalle lamiere) ma il fatto di aver poi mandato in onda il servizio…. Sigh!

Quando ci propinano qualcosa che non ci piace dobbiamo almeno scomodarci a dirglielo, altrimenti non lo capiranno mai.
Mandiamogli una e-mail, una lettera, qualcosa per fargli sapere che non siamo daccordo, che non gradiamo certe cose.
Troppo comodo stare in poltrona e criticare!

Dark Angel

Pubblicato il 22 Agosto 2003 da @@@Magda@@@.
Categorie: Televisione.


Un telefilm che ha riscosso parecchio successo negli Stati Uniti e non meno in Italia dove pare sia stato particolarmente seguito.
Un neo del palinsesto italiano è l’orario di trasmissione, su Italia Uno infatti l’hanno piazzato alle 23.15.
Quindi un orario nè prima nè seconda serata.

Il telefilm comunque merita.
Primo esperimento di James Cameron (regista di Terminator 1 e 2, e di Titanic) nel settore dei telefilm, risulta essere particolarmente gradito, soprattutto al pubblico no-global.
Si tratta di una serie ambientata in una sorta di “Day-After”.
Seattle 2019, un ordigno nucleare esplode nella ionosfera, riportando la prima potenza mondiale alla stregua del terzo mondo.
Il governo va evolvendosi verso una sorta di multi-dittatura, dove il potere è di dominio di una elite che commette abusi di ogni tipo.

Le ambientazioni ne risultano particolarmente dark, la vita diventa dura, scompaiono quasi del tutto i cellulari e i computer, la regressione è quasi totale.

Max (Jessica Alba) è la protagonista affascinante di questo telefilm.
Lei non è altro che un esperimento creato in una sorta di “fabbrica di soldati geneticamente modificati” Menticore; fuggita da bambina e cresciuta nel mondo esterno, lotta per la liberazione dei suoi “fratelli” e la distruzione dell’orribile Menticore.

Il suo desiderio di essere “normale” e “umana” la spinge a lottare con tutte le sue forze fino alla distruzione di Menticore, che si scopre poi non essere altro che la punta di un iceberg che nasconde associazioni di selezione della razza ed esperimenti genetici risalenti a migliaia di anni prima.

Nel telfilm Max risulta avere, grazie alla genetica, particolari attitudini a saltare, sentire, guardare e possiede geni felini che la portano a spiacevoli periodi di “fregola” che finiscono col portare un pò di comicità nel telefilm.

L’idea è geniale, la regia e le sceneggiature risultano comunque molto classiche, come la lotta per il bene altrui, il desiderio di normalità in una terra devastata, la lotta ai sopprusi, l’amore contrastato in ogni modo dalle forze del male.

Inutile dire che le ambientazioni e i set sono comunque talmente bel elaborati e curati che la banalità passa in secondo piano, soprattutto grazie alla bellezza di Jessica Alba, strano miscuglio latinoamericano-nordamericano che inchioda comunque allo schermo.
Bella e maledetta, forte ma dolce, riempie l’intera trama dove tutti il resto diventa un controrno ben farcito.

Purtroppo la brutta notizia è che ad oggi mancano solo 12 episodi alla conclusione.
Il contratto non è stato rinnovato e la terza stagione non si farà.
Ma non si esclude una ripresa, nel frattempo, per non deludere i numerosi fans sono stati prodotti dei cofanetti in DVD per la prima serie ed un videogame molto ben riuscito.
Riferimenti: Dark Angel Official Web SIte