Le notti insonni di MissMagda!

Pubblicato il 4 Luglio 2007 da @@@Magda@@@.
Categorie: Argomenti vari.


Periodaccio per il sonno! Mi ritrovo ogni sera stanca morta e senza nessuna voglia di dormire, mi metto a letto e se faccio l’errore di accendere la tv, trovo sempre qualcosa da guardare e da seguire fino a tarda notte! Il problema è che poi, quando spengo la tv e mi giro dall’altra parte per dormire, inizia la fiera di Gennaro! Gennaro, quel santo gatto, che Dio lo conservi! Chiudo gli occhi, il sonno avanza piano piano, la stanchezza di tutta la giornata e del caldo torrido inizia a farsi sentire ma… … Gennarino, che ha beatamente dormito per tutto il giorno in nostra assenza, non vede l’ora di: – saltarmi sul collo, – sdraiarmisi sulla faccia e leccarmi il mento, – prendere la scatola di cartone che gli ho regalato colto da un’irresistibile voglia di trascinarla per tutta la casa e mordicchiarla per bene, – aprire l’armadio/ripostiglio e sbrindellare le scatole che stanno li dentro o rovistarci dentro per delle ore – salire sul tetto e poi mettersi a piangere perchè non sa (non è vero) scendere, – mordicchiare il Nenno finchè non si alza per dargli una lezione salvo poi sbattere il mignolo del piede sul comodino, – prendere i panni messi a lavare e spargerli per casa, – salire sull’acquario e far morire d’infarto i miei pesci, – catturare il rotolo dello scottex inavvertitamente dimenticato sul frigo e ridurlo a brandelli, – correre a tutta birra sulle nostre pance all’improvviso, – tornare poi ronfando e cercando di leccarci la faccia di nuovo, – aprire e chiudere con zampa svelta le ante dell’armadio, – prendere la ricorsa e spostare a spallate il comodino del Nenno, – mangiare il filo del mio caricabatteria, – cercare di spiaccicare una mosca sul vetro della finestra di cucina facendoci sobbalzare, – salire a bere sul lavandino di cucina perchè l’acqua dei piatti sporchi è molto più saporita di quella nella sua ciotola, – farsi le unghie nel paravento in carta di riso (nei pochi riquadri che ancora non sono sfondati ad unghiate), – fare cacchina e poi passare due ore a cercare di seppellirla, fino a quando non la sbalza fuori dalla cassetta e la porta in giro per casa… Con tutte queste attività potete ben immaginare come si possa riposare serenamente a casa nostra in questo periodo… La mattina mi sveglio che ho la faccia di Crudelia Demon, con tanto di occhiaia cronica bluastra tendente al verde, occhio spento e viso di cemento, nervi a fior di pelle, e due palle gonfie che mi trascino davanti! Sono esausta, in più mi devo anche sorbire le lamentele del Nenno, che vuole sentire ragioni nemmeno quando gli ricordo che il pazzo bianco in casa l’ha portato lui! Per disperazione ho ordinato un libro su IBS "Il gatto che chiedeva aiuto" di Dodman Nicholas H., a detta di chi l’ha comprato è un ottimo trattato per capire e correggere i problemi comportamentali dei gatti con problematiche come quelle della Bestia Bianca… spereusu! Non vedo l’ora che arrivi!

Sempre la stessa storia, Tiscali datti una mossa!

Pubblicato il 7 Dicembre 2006 da @@@Magda@@@.
Categorie: Argomenti vari.

Cari gestori di Tiscali.Blog,

I bloggers della community, in quanto utenti-fruitori dello spazio da voi offerto e al tempo stesso artefici-creatori dei rispettivi blog, chiedono un miglioramento del servizio offerto da Tiscali, relativamente a gestione, utilizzo e funzioni dei propri blog.
Nel dettaglio le richieste che abbiamo raccolto da tutti i bloggers che aderiscono all?iniziativa concernono:

I nostri blog personali:
- Più colori e nuovi modelli per i nostri template.
- Più strumenti per la scrittura ( tavolozza dei colori, caratteri, dimensioni, emoticons, testo al centro?ecc.)
- Aumentare il limite delle immagini fermo a 60Kb. Poter postare più di una immagine nei nostri articoli.
- Una gestione dell’Area Personale più veloce.
- Poter caricare le foto dal proprio PC al box-colonna con la stessa semplicità con cui aggiungiamo immagini e gif nei post.
- Semplificare e velocizzare il sistema per ordinare l?elenco dei nostri link.
- Una seconda archiviazione dei nostri post per categorie da noi denominate.
- Deve restare preservato il diritto di avere commenti liberi sul proprio blog anche se il post verrà pubblicato su blog.tiscali.
- Non bloccare codici htlm nel box-colonna, come accade per le gif e le immagini con link.
- Scegliere il numero di post da tenere nella Home Page del nostro blog.
- Un cestino dove recuperare eventuali pagine cancellate.
- Poter modificare sempre i vecchi post ed anche le immagini
- Poter memorizzare la passward come nei migliori Forum.
- Affiancare alla attuale versione dell?Area Personale, la possibilità per i più esperti di averne una in htlm.
- Più servizi multimediali, chiediamo video e musica. Abbiamo pensato ad un lettore mp3 multimediale su cui caricare la nostra musica dal PC.
- Una tagboard offerta da Tiscali.
- Consigliamo di sostituire il classico logo con una barra di navigazione, permetterà a Tiscali di continuare a pubblicizzarsi, e sarà utile per noi consentendoci di ?accedere ai blog successivi? in modo da aumentare la socializzazione fra blogger.
- Un “cerca” con due opzioni: cerca nel blog e cerca in Tiscali.blog.
- Tools di inserimento sfondi
- Inserire nei blog un pulsante che permetta di aggiungere automaticamente il blog che stiamo visitando nella lista dei nostri blog amici.

La Sicurezza:
- Un visualizzatore di indirizzi IP con referrer , l’automoderazione dei commenti, motore di ricerca indirizzi IP , l’autenticazione dei commenti, blocco dell? IP dei visitatori molesti.

Blog.Tiscali:
- Le categorie di blog.tiscali vanno aggiornate, in molti richiedono la rimozione di ?Attacco in Iraq?. Inoltre, considerato l?interesse per la POESIA e gli ANIMALI che moltissimi utenti dimostrano, è consigliata la creazione di queste categorie.
- Rendere più evidente l?accesso al blog personale dal post che appare su blog.tiscali
- Nella Home Page di Tiscali deve essere premiata l?originalità, la simpatia, l?attualità e l?importanza sociale.
- La Redazione dovrebbe visitare ogni categoria e scegliere il meglio, con equilibrio in modo tale che non manchino mai dei ?rappresentanti? per categoria.
- Un cambiamento settimanale dei “Blog raccomandati”.
- Più minuti di visibilità nell?elenco ?Ultimi post?.

Non chiediamo molto, solo alcuni miglioramenti e ritocchi, nuove potenzialità per i nostri blog che incrementerebbero anche il vostro sito.

Sicuri che ascolterete con attenzione le nostre proposte.
Attendiamo fiduciosi una risposta.

Distinti saluti

I bloggers aderenti alla proposta «Miglioriamo i nostri Blog».

BLOGGER!!Se sei d’accordo con l’iniziativa Copia e Incolla questo post e pubblicalo sul tuo blog e blog.tiscali senza esitare un attimo!!
Manifesta il tuo consenso!

Arriva il fresco e…

Pubblicato il 7 Settembre 2006 da @@@Magda@@@.
Categorie: Argomenti vari.

Lo so bene, non sono normale!
Il fatto è che il tempo è ancora molto bello, ma l’aria, l’atmosfera… è cambiata!
Il fatto è che la fine dell’estate mi procura un sacco di scompensi tra i quali, gastrite da cambio stagione, un pò d’insonnia mattutina, nervosismo, magone, nostalgia, pertanto preferisco proiettarmi avanti.
Considerate che l’arietta fresca, soprattutto la mattina presto, quando ancora in tenuta notturna estiva (nudi o in mutande) ci si sveglia appallottolati dal freddo e si cerca il lenzuolo o in alcuni casi un trapuntino leggero, fa il resto del lavoro…
Tutti questi preamboli per dirvi che…
Il NATALE si avvicina!!!

Si, datemi pure dell’esagerata, della pazza, ma so bene di avere ragione, appena vi distrarrete un attimo vi piomberà tra capo e collo e vi direte: “Ma come ieri era ferragosto!” ed inizierete a vagare per le strade cittadine in panico per i regali che ancora dovete comprare… e ovviamente comprerete delle cagate pazzesche!

Chi (stolto!) non ha comprato i regali durante saldi e svendite, dovrà cimentarsi nella Maratona Natale, girando trafelato per negozi e centri commerciali, affrontando resse da esodo, escursioni termiche di 35°, litigi alla cassa, bancomat in panne e tante altre belle cose.

Perciò, vi metto in guardia prima!!!

Pensateci bene, non dico di addobbare l’albero entro settembre, ma pensandoci oggi avrete almeno il tempo di stilare un elenco (APERTO E MODIFICABILE) delle persone alle quali intendete fare un pensierino, magari già con la nota accanto su un’oggetto che potrebbe fare al caso; e se magari vi capita di vederlo in una vetrina, beh NON E’ PECCATO COMPRARLO ADESSO!
Anzi, probabilmente risparmierete, visto che per Natale generalmente i prezzi ACCIDENTALMENTE lievitano!

E poi che dire degli addobbi?

Come dice La Pina su radio DeeJay, gli addobbi vanno rigorosamente costruiti a mano, con perline, stoffette, ritagli, cazzi e mazzi.
Quindi potete iniziare a pensare a cosa preparare per addobbare l’albero, l’ingresso, e quant’altro vorrete decorare (vi sconsiglio di addobbare il water… è leggermente di cattivo gusto, e poi ci si punge il culo!).

Ottime le idee di addobbi al punto croce (lunghi e faticosi da preparare), molto fashion quelli in carta riciclata, quelli in vetro invece fanno molto fashion-victim ma solo se dipinti con le vostre care manine!

Per gli uomini invece, che magari s’annoiano a punto croce (anche se mio cuginetto adora fare il punto croce, ed è perfettamente etero!), il consiglio è quello di tirare fuori quei cavolo di attrezzi del fai-da-te (troncatrice, trapano, sega circolare, fresa, levigatrice, bulldozzer, escavatrice e quant’altro) che vi ritrovate nei garage e nelle cantine, comprati millenni fa e riposti con cura con tanto di scontrino INUTILIZZATI!
Apprestatevi a preparare col legno compensato, una bella slitta con tanto di renne da mettere in balcone, in giardino o sul tetto!
Vi terrà occupati fino al Natale 2007 e non romperete tanto i coglioni se la cena sarà servita in ritardo causa punto croce!

Ma si! Insomma!
Non sentite il desiderio di una felpa, di un paio di caldi calzini che vi accarezzi i piedi gelati?
Non sentite il desiderio di ciuppare nel caffellatte il pandoro fino ad esaurimento scorte (pressapoco Pasqua 07)?

E allora… PENSIAMO AL NATALE!!!

Riferimenti: Un video che vi avvicini al NATALE!

La rivelazione

Pubblicato il 10 Febbraio 2006 da @@@Magda@@@.
Categorie: Argomenti vari.


“E magda eh! Come stai?”
Me lo sento chiedere ad ogni incontro, telefonata, sms.
Si risponde per consuetudine, già, consuetudine, proprio io che l’anticonformismo è il mio pane quotidiano.
Proprio io che dico sempre “Bene!” e che Bene è davvero.

In questi giorni non so proprio cosa rispondere, non so proprio come stò, o forse lo so e non lo voglio ammettere.
Non voglio ammettere nemmeno a me stessa la mia profonda insoddisfazione, il fatto che tutto gira bene ma che non me ne frega assolutamente nulla!

Cos’ho che non va?
A saperlo!
A volerlo capire!
L’ho scritto in braille sulla mia pelle, ma nessuno la carezza per leggere dentro di me.
L’ho scritto con le fragole sulle labbra, ma nessuno le assapora per capire che gusto ho.
L’ho scritto nel mio ventre, ma nessuno ci sprofonda per sondare la mia anima.

La sostanza è talmente sconcertante da lasciarmi senza fiato, e ancora indugio a scriverlo anche qui, su queste pagine bianche, dove solo gli sconosciuti sanno cercare.

Ho voglia di innamorarmi!

Ecco… l’ho detto, ora resterà indelebile scolpito in questo punto senza che io possa fare nulla per continuare a mentire a me stessa.
Ora chiunque potrà leggere quello che sento intimamente.

Una sorta di vergogna mi assale, pudore, non del corpo ma dell’anima.

Innamorarmi certo, ma non come l’ultima volta, non con le bastonate sui denti, non con il lenzuolo steso a coprire gli occhi pieni di lacrime.
Innamorarmi, non come l’ultima volta ma come la prossima, con le sue mani sul cuore, la sua bocca a respirare sulla mia.

Io non ti cerco, dovrai trovarmi, stanarmi, disarmarmi.
Io non ti cerco mai, per fermare la mia fuga dovrai spararmi dritta al cuore, macare il colpo vorrà dire perdermi per sempre, come mi hanno perso tutti coloro che non hanno saputo aprire quella loro piccola porta sulla loro anima.

Parlami mentre dormo, e ti darò la combinazione per scassinare quel forziere che racchiude quel muscolo pieno di sangue, che racchiude il sentimento.

Trovami!
Cosa aspetti?

Il Gioco dello SCLERO :D

Pubblicato il 11 Gennaio 2006 da @@@Magda@@@.
Categorie: Argomenti vari.


Colgo la palla lanciatami dalla cara e deliziosamente velenosa MissAddams (s’altronde è una Miss anche lei!!!) e anche se sono stanca che dormirei per nove mesi di seguito non posso fare a meno di postare qui i miei sputtanamenti :D

Iniziamo, ma temo saranno più di 5:

1) Mangio i fagiolini come una troglodita, li sbuccio tutti, mangio prima la buccia e poi i piccoli e teneri fagioli che ci sono dentro (questo è merito di mia nonna che mi ha tramandato il trucco…)

2) La mia stanza è un casino, ho la scrivania sepolta sotto una coltre di vestiti, rigorosamente mischiati i puliti e quelli da lavare, ogni mattina faccio la pesca miracolosa andando “a naso” (eh vabbè che fa schifo ma…) La roba pulita viene inoltre messa in linea di partenza su qualsiasi cosa ci sia per appoggiare, in attesa che diventi il momento giusto per metterla, l’armadio per me è una cosa superflua! L’importante è che le scarpe siano appaiate tra loro e rivolte verso la parete a sud ma a 45°, altrimenti non dormo!

3) I miei libri sono tutti rigorosamente pieni di orecchie e con le pagine stropicciate, odio quelli con le copertine rigide perchè non li puoi piegare su se stessi… Ma non ditemi di predere un libro in biblioteca!!! I libri che leggo devo possederli, quindi anche quelli che mi prestano poi me li devo andare a comprare per poi poterli stropicciare:D

4) Qualsiasi lavoro faccio mi ci appassiono e scopro sempre di aver desiderato sin da quando sono nata uno degli altricoli in vendita… quando lavoravo nell’elettronica cambiavo un cellulare al mese e avevo l’impianto stereo più figo, quando vendevo porte volevo cambiare quelle di casa (per fortuna mia mamma mi ha frenato), ora che lavoro nell’abbigliamento… beh a parte che ho iniziato ad odiare i saldi e la gente scalmanata che distrugge i negozi, ma ho iniziato ad avere un guardaroba decente e circa 35 mutande… tutte rigorosamente diverse e per ogni occasione ;)

5) Ero vittima della maledizione del “non riesco ad innamorarmi” e ora invece sono vittima del “mi innamoro di tutti” e ovviamente mentre prima tutti si innamoravano di me, ora non mi caga nessuno…

6) Ogni giorno, mentre rientro a casa dal lavoro, mi riprometto di fare il bucato, farmi le sopracciglia e il silkèpil, mettere in ordine ed andare a letto presto… ma sfortunatamente, quando arrivo a casa trovo sempre qualche post coglione come questo che mi inchioda al pc e alla fine è ora di andare a lavoro e io non ho concluso un cazzo… Lo dimostra il fatto che ho le sopracciglia alla PEO PERICOLI:D

Io passo la palla al balzo a:
Pralina La Mammagatta
Rifleman
Tuppa Tuppa

Ti accorgi di stare diventando grande quando:

Pubblicato il 2 Gennaio 2006 da @@@Magda@@@.
Categorie: Argomenti vari.


- Quando la mattina ti svegli alle 7 anche se non hai nulla da fare,
- Quando i tuoi amici ti scelgono per battezzare i loro figli,
- Quando la tua adorata macchina non compare più tra le valutazioni di “Quattroruote”,
- QUando tua mamma all’affermazione “Stasera dormo fuori!” risponde semplicemente con “OK!”,
- Quando i tuoi anzichè farti un prestito, te ne chiedono uno,
- Quando quelli che tu tratti come tuoi pari, ti chiamano “Signora”,
- Quando, dopo una notte di bagordi, hai bisogno di una settimana di ferie per riprenderti,
- Quando dopo appena tre cocktail sai che ti ciberai di Maalox per una settimana,
- Quando inizi a contare i soldi, anzichè per le uscite, per le bollette,
- Quando “Vacanza” anzichè discoteca 7 giorni su 7, vuol dire “pANTOFOLE + DVD,
- Quando “uomo” non vuole più dire “figo da sfoggiare con le amiche” ma “Persona dalle soddisfacenti prestazioni sessuali ed intellettuali”,
- Quando smetti di farti le canne perchè ti danno la tachicardia,
- Quando rinunci a prendere il motorino se piove,
- Quando, se piove, prendi l’ombrello,
- Quando dismetti le calzine corte in favore dei calzettoni,
- Quando inizi ad usare la sciarpa,
- Quando inizi a capire il reale prezzo delle cose e ti rassegni al fatto che probabilmente non avrai mai un Ferrari,
- Quando hai delle persone basse per casa che ti chiamano “mamma” o “papà”,
- Quando non sopporti le scarpe col tacco per più di sei ore,
- Quando il pizzo dell’intimo inizia a pruderti ancora prima d’indossarlo,
- QUando per un ritardo femminile non pensi ad una gravidanza,
- QUando non esci se hai finito il copri-occhiaie,
- Quando non giudichi più un libro dalla copertina, ma dalla recenzione sul retro,
- Quando i tuoi nipoti ti stracciano giocando alla Playstation,
- Quando alcuni tuoi amici sono nati in un altro decennio,
- Quando anzichè chiederti “Quando torni?” i tuoi ti chiedono “Quando te ne vai?”

Ma, se come me, siete prorio dei Peter Pan e di crescere non ne volete sapere… Beh fate spallucce, inforcate il cavallo a dondolo e fate finta di nulla!

Miss

Propositi per l’anno a venire…

Pubblicato il 30 Dicembre 2005 da @@@Magda@@@.
Categorie: Argomenti vari.


A parte il fatto che ho sonno, che non c’ho voglia, che mi son rotta le palle (già da tempo) del mio bellissimo lavoro in cui la cosa più eccitante accaduta negli ultimi tempi è una vecchina venuta a comprare i “BOX” per il figlio (pergiunta microdotato)… sono qui per farvi i miei personalissimi e quantomeno originali auguri per il nuovo anno.

Innanzitutto vi augro di raddoppiare i rapporti sessuali, che essi siano etero/omo o misti poco importa.
La vita è una e bisogna Goderla con le persone che più ci piacciono.
(Rifle, se tu raddoppi, beh dovrai lasciare il lavoro…)

Vi auguro che non finisca mai la bombola del gas la domenica e mai dopo le otto di sera, che non finisca mai la carta igienica quando avete appena cacato, che non finiscano i biscotti quando siete in preda ad un raptus cibicida, che non finisca mai la batteria del cell quando vi arriva quella telefonata che aspettate da una vita.

Vi auguro che il vostro capo venga da voi e vi dica “Avevi ragione” e che la persona che amate vi dica “Ti amo”, che i vostri amici finalmente abbiano il coraggio di dirvi “Ti voglio bene” e che i vostri genitori vi dicano “Non è vero che si è bucato il preservativo…”.

Vi auguro che le vostre macchine/motirini partano sempre al primo colpo, che il vostro conto in banca non diventi mai “in rosso” e che nella posta ci siano strani e incomprensibili “Rimborsi per tributi non dovuti”.

Auguro a chi vuole cambiare lavoro (compresa me) di trovarne uno finalmente decente e a chi vuole andare a vivere per conto proprio (compresa me) di riuscire a farlo presto.

Vi auguro di ricevere spesso le visite e le telefonate dei vostri amici e di chi vi è caro, vi auguro di avere il tempo per curarvi di loro e di voi stessi, vi auguro la serenità che tutti aneliamo e vi auguro di trovare sempre un buon libro da leggere:D quando dovete cacare (ebbasta con il leggere l’etichetta dello shampoo!!!).

Vi auguro di comprare un gratta & vinci e di vincere (non sindachiamo sulla somma… è pur sempre una vincita) e vi auguro di avere sempre di meglio da fare che guardare la tv:D

Vi auguro tanti bei tramonti e tante belle albe da svegliarvi e dire “Grazie a Dio sono vivo/a”.

A tutti voi, quelli soliti e quelli che passano di qua per caso auguro un felice, strepitoso, scoppiettante (nel senso di scopare e non scoppiettare), entusiasmante, imprevedibile, godurioso 2006…

… e un nuovo Presidente del Consiglio!!!!!!!!!!!!!!

The Bag quest sconosciut!

Pubblicato il 22 Dicembre 2005 da @@@Magda@@@.
Categorie: Argomenti vari.


Un mistero grandissimo per il genere maschile è il fatto che noi donne andiamo in giro

attrezzate con sacchette in cui generalmente ci portiamo dietro di tutto…
La borsetta, questa sconosciuta.
Ebbene oggi svelerò qualche segreto, e mi perdoni il genere femminile per questa mia diserzione… infatti cosa che voi uomini non sapete, quando noi donne abbiamo siamo in grado di proferire la prima parola (che in genere è “Shopping”), ci viene imposto un giuramento.
Non dobbiamo mai rivelare cosa contiene la nostra borsa e soprattutto come facciamo a farci stare quello che ci mettiamo.
Ora io ho fatto giuramento come tutte, ma per voi farò uno strappo alla regola e vi rivelerò i segreti più reconditi di un animo femminile.

Il segreto innanzitutto è avere una borsa glamour.
C’è chi preferisce pagarla un bilione di euri e chi invece si accontenta di avere una borsa made in china, l’importante è che sia figa e che non ce l’abbia uguale nessuna donna nel raggio di ottocento kilometri, capite quindi la difficoltà quando ne dobbiamo scegliere una!
Pertanto, non regalateci mai una borsetta, non azzecchereste mai il modello, il colore o la forma che ci si addice!

Detto questo passiamo ai dettagli.
La borsa deve essere ovviamente più piccola possibile, in genere, in proporzione, deve essere un terzo di quello che ci dobbiamo mettere dentro.
Stabilite le dimensioni, il colore e la forma, scelte su base assolutamente istintiva in base alla sensazione provocata dalla vista della borsa nella sua interezza, si stabilisce anche quello che ci si deve mettere dentro.
Ricordate Mary Poppins?
Non era una maga, era solo uan professionista del tetris da borsetta!
Infatti il segreto stà proprio nel fatto di riuscire ad incastrare il telefono coi fazzolettini per poi sistemare perpendicolarmente le chiavi, l’agenda e diamentralmente opposto anche l’altro cellulare, le salviette, il kit di pronto soccorso, il virbatore e il telecomando della tv (non si sa mai).

Prima di tutto si controllano le forme, per noi donne in grado di usare entrambi gli emisferi contemporaneamente è facile prevedere la sistemazione, si parte dagli oggetti più grandi incastrando pian piano quelli sempre più piccoli fino a riempire tutte le intercapedini con quelli minuscoli tipo monetine, rossetti, caramelle, profilattici, mentine squagliate (non si butta mai via nulla) scontrini del 1974 e varie ed eventuali.

Una volta composta la borsa, che peserà tra i 15 e i 28 kg al massimo non sognatevi di prendere qualcosa senza dover spostare qualcos’altro, quindi evitate di far prendere freddo al vostro uomo onde evitare che vi chieda i fazzolettini (che puntualmente mettiamo in fondo, o addirittura sotto il fondo della borsa!)!
Per non parlare poi di chi telefona quando il cellulare l’avete sistemato dietro il kit di pronto soccorso… non è carino tirare fuori un vibratore in un locale sovraffollato mettendovelo trafelate nell’orecchio e gridando “Prontooooo, non c’è campoooooo!”.

QUesta teoria è dimostrata anche dal fatto che tutti voi avete assistito almeno una volta alla scena di una donna trafelata che caccia fuori tutto il contenuto della borsa per cercare qualcosa e poi quando tenta di rimetterci il contenuto, non ci stà più nulla… si insomma ci vuole metodo:)… e un goniometro nucleare!

Gli oggetti nella mia borsa:
- Porta patente con scontrini dal dicembre 2004 ad oggi più 4 sim scadute che non mi decido a buttare (ogni volta che mi fermano i vigili faccio certe figure dimmerda!) e le banconote in mio possesso (attualmente nessuna):@
- Chiavi di casa (con portachiavi rana e cavallino di legno)
- Chiavi della macchina (una chiave con dodici portachiavi assortiti)
- Una manciata di monete da uno e due cent (tutte trovate e pertanto considerate portafortuna e non spendibili)
- Sacchetta beauty che a sua volta contiene: Una cipria, un rossetto, un burro di cacao, un’assortimento di medicine, aulin, tachipirina, maalox, uno specchietto da borsa, un tampax, un lines seta ultra con ali e motori a reazione, salviette monodose disinfettanti, cerotti, garze, bende, filo da sutura, ago da sutura, guanti in lattice, defibrillatore, divaricatore, bisturi, macchina per ecografia, ecocardiografo, fiori di bach.
- Bustina trasparente con santini vari raccolti nei vari pellegrinaggi per le sagre paesane: preferiti sant’Ignazio da Laconi, Padre Pio, santa Greca, san Gemiliano.
- Pacchetto di sigarette (Camel Silver)
- Dodici accendini assortiti fottuti a conoscenti e sconosciuti.
- Una penna
- Un’agendina di tre anni fa riciclata.
- Tre/Quattro buste paga dei mesi precedenti.
- Pacchetto di gomme anti-alito-al-posacenere.
- Cioccolatini fottuti al bar (quelli che ti danno col caffè) tutti rigorosamente scaduti.
- Cd pirata.
- Muffa.
- Tabacco.
- Polvere.
- Sabbia di mare.
- Alghe.

Finito!

Non ho trovato altro, anche se penso la scientifica potrebbe rilevare altre sostanze…
Mi avvalgo della facoltà di non rispondere, se non potrò permettermi un avvocato me ne sarà fornito uno d’ufficio! Giuro di dire la verità, tutta la verità, tranne la verità.

Finito!

Wishes List II

Pubblicato il 21 Dicembre 2005 da @@@Magda@@@.
Categorie: Argomenti vari.


VIsto il clamoroso successo della wishes list del mio compleanno (nemmeno uno dei regali chiesti mi è poi stato donato) ci riprovo con una wishes list di Natale:)

Nell’ordine sparso e non di importanza, vorrei:

- una lamborghini Murcielago, perchè voglio che quando mi fermo ai semafori gli uomini mi guardino e dicano: “Ma guarda stà troia” solo perchè ho una macchina più bella della loro, poi mi girerei sorridendo e li brucerei appena esce il verde. E poi andrei dal benzinaio e metterei solo cinque euro di benzina :)

- Vorrei una rosa, ma non una rosa qualsiasi, una rosa donata da una persona speciale, che ancora non so chi sia nè dove sia, una di quelle persone che ti si presentano un giorno e ti dicono: “Ma dov’eri che ti cerco da trent’anni?” – vabbò poi mi sveglio tutta sudata… bah….

- Vorrei un giobbotto che mi faccia sembrare alta 1.70 e di taglia 40
non importa il colore…

- Vorrei un vibratore che vibra, ruota, cammina, ride, parla, scherza, guida, beve e pensa.

- Vorrei… in fondo di veramente concreto, di cose che si possono comprare non vorrei nulla… Quello che ho mi basta, è il resto, l’amicizia, l’amore, il tramonto e le emozioni quello che mi interessa, e mi spiace per voi, sono cose che non potete andare a comprare!

Vi augro di ricevere quello che desiderate, e se magari non ricevete il lettore dvd con microonde e massaggiatore shatzu incorporato che tanto volevate provate a guardarvi intorno e magari riuscirete a vedere tanti altri bei regali che avete ricevuto da tempo e ai quali non avete mai prestato attenzione:)

Se comunque volete proprio spendere dei soldi… beh uno spogliarellista potrebbe essere un bel pensiero per me, oppure una settimana in beauty farm, oppure ancora una renault clio… se poi le vostre possibilità non ve lo permettono, la mia fotocamera digitale ha tirato le cuoia… e se siete ancora più spiantati, un vostro bacio e un abbraccio saranno l’ideale, purchè col fiocco rosso:)

Non solo voi fate certi sogni!

Pubblicato il 12 Dicembre 2005 da @@@Magda@@@.
Categorie: Argomenti vari.


Avrete certamente presente quella pubblicità in cui degli energumeni barbuti fanno casino in un bellissimo salone barocco che poi si rivela essere l’apparato bronchiale di una persona con la tosse…
Bene, l’altra sera devo aver guardato troppa pubblicità prima di andare a letto e…
Ho sognato un grande salone ultramoderno, probabilmente un loft americano, le pareti rosse, un’unica grande vetrata sulla parete di fronte a me…
Osservavo la scena da un angolo.
Piano piano apparvero delle figure inquietanti…
Un uomo in tutù rosa e fantasmini bianchi ballava la morte del cigno sulle punte mentre volteggiava da un divano all’altro squartando i cuscini e spargendone le piume.
Di tanto in tanto si fermava, gettava a terra una moneta e gradava “SOTOMAYOOOOOO!!!”
Portava un cartello sulla testa con su scritto: VOTA PER ME – PIU’ FIGHE PER TUTTI: RIFLEMAN!
In un’altra parte del salone un’orso bruno ciondolava da una parte all’altra con una tenda a tapparella in mano e cercava di inchiodarla a tutte le pareti distruggendo il costoso intonaco e farneticando di apparecchi telefonici, cordless e ricette improbabili per cucinare i wurstel.
Si trattava sicuramente di Colui il quale, che traumatizzato dal suo ormai lontano trasloco dava libero sfogo al suo inconscio.
Mentre pensavo di chiedergli di smettere di trapanare le pareti apparve un altro essere….
Una sorta di Medusa, solo che anzichè avere tanti serpenti in testa aveva una selva di gambe belle e lunghe con addosso l’intero catalogo di Calzedonia e Golden Point.
Era la Tuppa che cianciava per metà in sardo e metà in milanese “Va che questo Blogghe è MIO, e tu sei MIA, e IO sono LA MIGLIORE, va a dar via il cùl!!!” e poi cercava di afferrarmi con le dita di tutti quei piedi!
Ho cercato di scappare, ma lei continuava ad urlare che l’ascensore era suo, che la Sardegna era sua…
Mi sono rifugiata in un angolo buio, quando ho sentito qualcuno che poco più in là farfugliava qualcosa.
Guardando meglio mi sono accorta che era il Mela con una foto della mia scollatura in mano.
Appena si è accorto della mia presenza mi ha preso una mano e ha farneticato: “Magda! Oramai ci dobbiamo sposare! Mi sono fatto una pugnetta sulla foto della tua scollatura, oramai ti ho compromesso e ti devo sposare!”
Cerco di divincolarmi e ci riesco, scappo ma inciampo sulla tapparella abbandonata da Colui il quale sbadato e cado carponi.
Mentre cerco di rialzarmi Rifleman mi getta una moneta e mi grida SOTOMAYOOOOOOOOOOOOOOOOOOOO!
Faccio appena in tempo a scappare piombando su un venditore ambulante di cd della Lecciso: il Minkios.
E subito lui tenta di propinarmene uno farneticando di regali di Natale.
Oramai sono trafelata, riesco a sfuggire anche al Minkios, ma poco dopo urto contro qualcosa di morbido e caldo…
Palp Palp… Pelliccia di orso!
Colui il quale mi guarda e mi porge il suo cordless “Vuoi fare una telefonata?”
E grido: NOOOOOOOOOOOOOOOOOO!!!!!!!!
Dal soffitto scende una corda, poco dopo Pacciana vestita da Lara Croft si cala fino ad afferrarmi la mano che le tendo: “Vieni Epicuccia, ti salvo io!!!” e mi tirà su con se.
A quel punto mi risveglio di soprassalto, la TV è accesa a volume altissimo, acchiappo il telecomando e la spengo!
“MALEDETTA PEPERONATA!!!”