Chiude lo Zoo di 105, meglio così!

Pubblicato il 16 Gennaio 2009 da @@@Magda@@@.
Categorie: Spettacoli.

E’ di oggi la notizia che la famosa trasmissione radiofonica Lo Zoo di 105 è stata sospesa dal palinsesto di Radio 105.

Ciò è stato causato da una terribile notizia che correndo di bocca in bocca è giunta fino alle autorità competenti prese d’assalto dalle segnalazioni dei radioascoltatori indignati.

 

Passiamo all’antefatto.

L’altro giorno i conduttori del programma vanno in onda come ogni giorno, la trasmissione è seguitissima grazie alla simpatia degli scherzi e degli argomenti mandati solitamente in onda.

Si finisce a parlare di animali, da li il passo è breve e i conduttori tutti, pensando che le goliardate vanno sempre bene, anche su temi scottanti, facendosi forti del successo che da anni oramai premia la trasmissione, arrivano al discorso divertimento.

Perchè infatti per loro il divertimento sembra essere il seviziare gli animali, e la puntata prosegue con tanto di dettagli cruenti e disgustosi su come inserire un petardo dell’ano di un gatto o su come far esplodere una rana inserendole una sigaretta accesa in bocca.

E tutti giù a ridere di queste incredibili ferocissime crudeltà.

 

Non ho sentito la trasmissione, sono arrivata alla notizia grazie a Rita Dalla Chiesa che l’ha segnalata nella sessione pomeridiana di Forum. Prima di parlarne ho aspettato di accertarmi dei fatti ed è di oggi la notizia ufficiale.

 

Questa è la pura dimostrazione di come ci si possa montare la testa tanto da dare per scontato che gli ascoltatori o i telespettatori siano solo dei deficenti passivi che mai tradirebbero la loro trasmissione preferita.

Invece non funziona così e i signorini dello Zoo se ne stanno rendendo conto in questi giorni, visto che a parte le scuse ufficiali dell’emittente e le loro scuse personali, sono finiti a spasso con la trasmissione sospesa a data da definirsi ed un procedimento penale in corso con l’accusa di istigazione a deliquere.

Perchè GRAZIE A DIO il maltrattamento degli animali è diventato reato penale, e l’uso di un’emittente radiofonica di così grande pubblico per diffondere i modi per seviziare crudelmente ed orrendamente è reato!

 

Personalmente seguivo solo a volte la trasmissione, l’ho sempre ritenuta un pò esagerata perfino per i miei gusti, troppo volgare a volte nei linguaggi, troppo estrema a volte nelle prese di posizione, ma arrivare a tale punto credendo che quei pochi malati deficenti che si divertono a fare del male a delle creature indifese fossero in realtà la maggioranza e che torturare dei poveri gatti/cani/rane fosse alla fine divertente e diffuso, è stato troppo.

Troppo per me che li seguivo poco, ma a quanto pare troppo anche per gli ascoltatori affezionati che non hanno gradito e l’hanno dimostrato segnalando sia a radio, giornali e tv nazionali sia denunciando il fatto alle autorità competenti.

 

Ben gli stà, e vorrei tanto che qualcuno infilasse un bel petardo nel loro ano, o una sigaretta accesa nella loro bocca, per far capire loro che in simili ABOMINI, da ridere non c’è proprio nulla.

Spero che paghino per quello che hanno fatto, non perchè finiscano da capro espiatorio, ma perchè diventino portavoce del fatto che queste cose non si possono più fare, mai più!

E’ di  oggi la notizia riportata da Libero.it che i responsabili si sono dichiarati disponibili ad effettuare servizi di volontaria nei canili per espiare la colpa e dimostrare che in realtà sono estranei a simili abomini, beh che dire, spero che non si portino dietro i petardi e che capiscano una buona volta che la vita è vita, sempre comunque e che il suo rispetto è principio fondamentale che ci rende animali, perchè le bestie queste cose non le farebbero MAI!

 

Zoo? No grazie!

 

 



Commento del 17 Gennaio 2009.

E’ evidente che lo Zoo di 105 era pieno di “bestie”, cioè gli speakers e i conduttori.
Gli animali sono intelligenti,e queste cose non le penserebbero, tanto meno le farebbero.
La violenza e la crudeltà vanno sempre punite giustamente, soprattutto quando si tratta di indifesi.
Che serva loro di lezione per un comportamento moralmente corretto in futuro!
;-)

  BrkOnThrg
Commento del 17 Gennaio 2009.

Cosa vi aspetta da una trasmissione che si chiama ZOO? Se non vi piace potete fare a meno di ascoltarla, ci sono altre decine e decine di radio disponibili e a vostra scelta.

E’ stata solo una goliardata, non istigavano nessuno. Intanto i veri criminali sono a spasso..

Quest’italia sta deventando sempre più un paese bigotto e di perbenisti.

Odio i maltrattamenti sugli animali e sono naturalista dal mio canto, ma chiudere una trasmissione per qualche battuta non la vedo una cosa giusta.

Commento del 17 Gennaio 2009.

Caro BrkOnThrg, mi sarebbe piaciuto risponderti sul tuo blog, ma hai messo un commento anonimo e non ho modo di rintracciarti (forse questo era proprio il tuo intento).

Innanzitutto come ho scritto nel mio aritcolo io ascolto molto raramente lo Zoo, e più in generale radio 105, preferisco DeeJay dove ancora non hanno bisogno di dire parolacce e volgarità per fare ascolti.
Ma detto questo, scherzare su come torturare un gatto indifeso equivale a scherzare su come seviziare un bambino (entrambi sono esseri viventi indifesi e con dei sentimenti) e chi fa radio come chi fa televisione ha la responsabilità di ciò che dice, perchè viene ascoltato da migliaia se non milioni di persone!
Stavano scherzando?
Bello scherzo del cappero, proprio perchè sei naturalista (forse volevi dire naturista? O sei veramente uno studioso degli animali? Se è così beh credimi, cambia lavoro!!!)
dovresti capire che parlare ad un pubblico così vasto di certe cose in quel modo equivale ad istigare, perchè non condannavano i fatti, ma ridevano e chissà quante persone bastarde hanno provato a fare quelle cose dopo averli sentit.
Vorrei che tu fossi uno di quei gatti e che ti facessero esplodere il culo infilandoci un bel petardo grosso grosso… chissà se rideresti ancora!
Miss

Commento del 3 Febbraio 2009.

Quando si dice dare aria alla bocca! Hanno fatto benissimo a chiudere la trasmissione!!!