E’ arrivata la primavera (inverno)!

Pubblicato il 21 Marzo 2007 da @@@Magda@@@.
Categorie: Senza categoria.


E venitemi a dire che non esistono più le mezze stagioni!
Abbiamo avuto un autunno lungo il doppio, e ora che il calendario dice che è tempo di primavera arriva invece l’inverno, con ben tre mesi di ritardo!
Abbiamo tenuto i giubbini leggeri fino a l’altro ieri, quando ha iniziato a piovere e il termometro è sceso di 10° in una sola giornata!

In ogni caso per noi è pur sempre tempo di primavera, così sbocciano in televisione perle come Un Due Tre STALLA!
La nuova trasmissione della sempre più convinta teenager scaduta Barbara D’urso, con i suoi assolutamente insopportabili modi alla Simona Ventura, squallidamente giovanile e tiratissima, che ieri si è presentata in studio con lo smalto nero come un punkabestia di infimo ordine!

La trasmissione in tema campestre si propone di risollevare le sorti di una povera fattoria abbandonata grazie all’ausilio di ben 6 contadini selezionati in tutta Italia, coadiuvati (o meglio ostacolati) ciascuno da due vallette, letterine, schedine, stronzine o ciccioline apparse almeno una volta in televisione e passata del tutto inosservata.

Ma perchè parlarvi di questo?
Semplicemente perchè uno dei 6 contadini è un mitico sardo soprannominato Orfei!
Si è presentato splendente nel suo costoso completo in velluto nero, cantando a muttettusu ed esponendo in pochi minuti alcune delle bellezze naturali ed archeologiche del suo bel paese: Laconi (NU).
Un uomo semplice, un ammaestratore di cavalli (da qui il suo soprannome), fiero delle sue origini tanto da marcare fortemente il suo acccento, ma non per questo un uomo ignorante, anzi.

Facciamo tuti il tifo per il mitico Orfei!

La primavera ha portato ancora tante altre cose, tra cui la mia rinnovata voglia di acquariofilia, ed ecco svelato anche il motivo della mia latitanza sul blog (no non c’entra la Paranza!).
Sono perennemente impegnata nell’allevamento di pesci tropicali Poecelidi, nello specifico Poecilia Endler.
Stò allestendo una vasca da 120 litri, ho già inserito piante e legni, sono in attesa che il filtro maturi (memore della morte prematura di Tonto e Peppino) per inserire i miei prolifici pescetti nella loro nuova casa.

Ma anche qui non mancano le difficoltà, l’infestazione da alghe ad esempio, che nonostante tutti sostengano che indichi la buona qualità dell’acqua, io non sopporto!
Oppure il perenne allagamento della casa ogni qual volta devo effettuare un cambio d’acqua, e le maniche sempre perennemente bagnate perchè penso sempre che il nuovo acquario sia meno profondo di quanto non sia realmente, e finisco sempre con l’acqua sopra i gomiti ogni volta che ci infilo le mani!

Intanto che ero impegnata nel mettere le mani in vasca, ed allestire, concimare, nutrire, sifonare fondi pieni di cacca di pesce, rianimare pesci moribondi, affondare lumache galleggianti e cercare gamberetti nascosti fra i sassi, un’altro ospite si è aggiunto alla famiglia di Nenno Nenna & Pesci: Gennarino!

Gennarino è un gattino bianco che qualche maledetto bastardo ha lanciato a mò di lattina vuota sul tetto dell’officina del Nenno il quale ha dovuto fare l’uomo ragno in piedi su una scala altissima per riuscire a recuperarlo.
Ora passo le mie giornate a raccogliere merdine dalla lettiera e le mie notti a combattere con un essere peloso bianco che cerca di unghiarmi la faccia, di succhiarmi i capelli ed il mento e di infilarsi sotto la mia camicia da notte per fare le paste!

Ho sonno, ho tanto sonno… sarà la primavera???