Chiuso per ferie

Pubblicato il 24 Settembre 2005 da @@@Magda@@@.
Categorie: Senza categoria.

CI risentiamo appena ne avrò voglia!

In questo momento sono impegnata a crescere!

Buona vita!

Miss

Ok la verità la sputo tutta, qui, ora!

Pubblicato il 22 Settembre 2005 da @@@Magda@@@.
Categorie: Argomenti vari.

Cupido mi ha colpito, in pieno petto centrando in pieno il cuore.
Purtroppo aveva finito le frecce, e l’altra persona non è stata colppita.
Mi rendo conto di non poter vivere senza amore, io che mi affezzionavo a tutti ma non riuscivo ad amare mai.
L’amore ha mille facce, ma quella più brutta è quella di non riuscire a provare amore per chi ne prova per te…
Anche il non essere corrisposti ti lascia basito e impotente.

Un rapporto può crescere certo modificarsi, una persona può lasciarsi andare piano piano dopo che ha sofferto molto, può non riuscire più a lasciarsi andare!
Anche questo è vero… ma quando tu sei da una parte, e aspetti che qualcosa cambi, si fa strada in te l’ossessione che qualche cosa potrebbe anche non cambiare mai, e te ne accorgi quando ci sei dentro fin sopra i capelli.
Oggi ho detto addio ad una persona che è stata terribilmente importante per me in questi ultimi 4 mesi, una persona che è entrata dalla porta principale e ora sono io a spingerla fuori per smettere di soffrire.
E non immaginate quanto mi sento in colpa per non aver saputo aspettare oltre, per non aver avuto il coraggio di putare tutto su quel cavallo che pareva avesse tutte le carte in regola per vincere il torneo in cui ho messo in palio il mio cuore.

Pazzo di lei sarà sempre la nostra canzone.
Tu lo sai!
E pensare che tra poco arriva il tuo compleano e io già pensavo a cosa regalarti…
E pensare che non ho potuto assaggiare la tua birra fatta in casa…
E pensare che non abbiamo ancora fatto tante cose…
…e pare non le faremo mai!

E’ tornata la mia adorata Paccy!

Pubblicato il 20 Settembre 2005 da @@@Magda@@@.
Categorie: Senza categoria.


Ebbene si, quella disgraziata si è decisa a tornare a casa!

Bentornata Jijigna!

Ricominciano le malefatte! Uh!?

Oltretutto ieri per la prima volta da mesi e mesi si è reso necessario l’utilizzo della trapunta nel letto.
Con un pò di malinconia per l’estate che se ne va e un pò di gioia per la sensazione di calore e coccole che ti danno le coperte ieri notte sono crollata addormentata prestissimo…
In attesa che questa settimana prenda forma e si delinei con maggiore chiarezza, MissMagda va avanti come sempre, un pò zoppicante e certe vole col morale in altalena, supportata da messaggi che incitano al coraggio;)

Un buongiorno a voi e uno a me!

E in bocca al lupo a chi oggi dovrà subire qualche cazziatone!

Guh!?

Aiuto è impazzito cupido!

Pubblicato il 19 Settembre 2005 da @@@Magda@@@.
Categorie: Senza categoria.


In questo periodo pare il piccolo angioletto bastardo abbia bevuto qualcosa, e gli sia partito qualche colpo!
La mia compagnia è stata decimata!
Parecchie persone si sono viste infilzare nei luoghi più strani da dardi recanti amore e passione irrefrenabile!
Jedy si è fidanzato e me l’ha confessato con occhi a forma di cuoricino, ok eravamo in chat, ma era come se li vedessi… mi colava la melassa dal monitor!

Il Phoenix è inciampato in un’omonima della Paccy subito dopo essere stato colpito sulla pelata da un dardo infuocato partito dall’angiolo brillo… ma va? Sarà per quello che sei latitante 5 sere a settimana?
Occhio che poi ti vengono le occhiaie!!!

Il Complice non mi risparmia i particolari passionali e cenni vari alle escursioni campestri con la sua nuova anima gemella, una leonessa molto bella e anche molto simpatica; oltretutto amante dei felini!

La Paccy è appena rientrata da una sorta di luna di miele col suo Fabiera!

Solo io e il Minkios per il momento siamo riusciti ad evitare i dardi incantati del bastardissimo cupido, scottati e cagasotto come siamo, siamo corsi a comprarci una bella armatura stile re Artù, con tanto di ombrello in acciaio Inox 18/10!
Al solo pensiero di cioccolatini per San Valentino, morbidosi peluches coi cuoricini e telefonate interminabili nelle ore meno opportune della notte ci siamo dovuti comprare l’Imodium!

Mi viene l’allergia al pensiero di preparare la cena per un’altra persona che non sia io, mi viene anche l’allergia pensando a quelle pallose serate invernali davanti alla tv, nel letto, davanti alla playstation.

Stiamo cercando un modo per avvicinare l’angioletto armato per portarlo a disintossicarsi, e togliergli quella cacchio di benda che ha rubato alla dea fortuna, ma avvicinarsi diventa pericoloso, anche le armature hanno per punti deboli e si rischia di essere colpiti!

Su Minkios vai avanti tu, da bravo uomo che sei, che a me mi vien da ridere!!!

Ma quante sono le cose golose!!!

Pubblicato il 18 Settembre 2005 da @@@Magda@@@.
Categorie: Senza categoria.


C’è tutta una serie di cose gustose e piacevoli che costituiscono delle vere e proprie gioie , che danno gusto proprio come dice Biagio: il sale di una vita che ha senso solo quando…

… come quando a tavola trovi una bella zuppa di cozze ed arselle fumante e piccante…
… come quando guidi su una strada libera con la tua canzone preferita nello stereo a palla e canti a squarciagola…
… come quando fumi la sigaretta dopo colazione che ti fa correre al bagno…
… come quando incontri lo sguardo di un cucciolo con la lingua di fuori…
… come quando il tuo gatto miagola e fa le fusa solo per te…
… come il profiteroles, che “No non mi piacciono i dolci” però poi lo fa sparire tutto…
… come la campagna dopo la pioggia…
… come l’odore delle alghe bagnate in una notte di luna pienissima…
… come quando fai la pipì all’aperto…
… come quando ricevi una chiamata inaspettata…
… come quando accarezzi il muso morbido di un cavallo…
… e soprattutto quando un porcello con tanto di maniglie dell’amore si affanna su di me, col sorriso sulle labbra, o si lascia andare sotto di me, regalando e ricevendo piacere…

Perchè dovrei essere isterica?

Pubblicato il 14 Settembre 2005 da @@@Magda@@@.
Categorie: Senza categoria.


Perchè mai dovrei esserlo?
Solo perchè appena dopo avermi sbattuto fuori dal posto di lavoro sono venuta a sapere che stanno svolgendo nuove selezioni e che sprecheranno tempo per la formazione di nuovo personale quando potevano tenersi i validi tecnici che avevano? (=ME)

Dovrei forse essere isterica perchè nel pomeriggio son andata a consegnare un curriculum e ha iniziato a diluviare che pareva venissero giù pecore anzichè acqua?
Solo perchè ero vestita estiva? Solo perchè avevo le scarpe aperte e la mia graziosissima borsetta di juta proveniente dritta dritta da Ibiza? (=Made in Diddo Style)

Perchè mai dovrei essere isterica se mentre ero li ho scoperto che 70 (e dico settanta) dei miei ex colleghi hanno fatto anche loro domanda di lavoro per lo stesso posto?

Solo perchè, sotto la pioggia, il telecomando della chiusura certralizzata della mia macchina ha deciso di smettere di funzionare?

Solo perchè mia madre oggi e domani è a Roma e io mi devo sorbire mio padre che rantola per casa in canottiera e pantofole parlandomi di quanto sia stronzo Berlusconi???

O dovrei fore essere essere isterica perchè stasera, si proprio stasera, non ho un cazzo da fare, e mi sento carica come un petardo e pronta ad esplodere; che ad ogni sigaretta che accendo ho paura di saltare in aria… e guarda che di sigarette ne ho acceso oggi eh!?!

Dovrei prendermela perchè nessuno, NESSUNO, nemmeno lo straccio di un amico ha intenzione di mettere il naso fuori di casa stasera, proprio oggi che io stò sclerando, che vorrei fare, andare, parlare, ridere e scherzare?!?

Dovrei prendermela perchè in televisione non c’è un cazzo di interessante e in chat non c’è nessuno con cui scambiare quattro chiacchiere che non sia depresso come un lemure morto?

Dovrei forse essere isterica perchè le poche cose che ho da fare non ho nessuna voglia di farle? O perchè non ho lo straccio di un libro da leggere?
O forse perchè il mio serbatoio è secco come la gola di un beduino avventato messosi in viaggio con troppa poca acqua?

Forse perchè il mondo non è sincronizzato, forse perchè quando tu hai voglia di uscire, come dice “La terza legge di Magda”, non ci sarà nessuno nel raggio di 60 km ad avere la stessa tua esigenza?!?

Forse perchè in un’altra vita ho sgambettato qualche serio uomo politico pigmeo e ora ecco che ne pago lo scotto, o forse perchè in un’altra vita ero un bradipo, o forse semplicemnte perchè ho i coglioni a terra e nessuno ha una pompetta per gonfiarmeli un pò!

O forse perchè non mi basterebbe comunque…
Chissà!
Provare per credere!

Tanto per ridere un pò…

Pubblicato il da @@@Magda@@@.
Categorie: Senza categoria.

Alla mia carissima moglie:
durante lo scorso anno ho tentato di fare l’amore con te 365 volte.

Ci sono riuscito 36 volte, che significa una media di una volta ogni dieci
giorni.
La seguente è una lista del perchè non ci sono riuscito più spesso:

·54 volte le lenzuola erano pulite

·17 volte era troppo tardi

·49 volte eri troppo stanca

·20 volte faceva troppo caldo

·15 volte hai fatto finta di essere addormentata

·22 volte avevi mal di testa

·17 volte avevi paura di svegliare i bambini

·12 volte era il periodo sbagliato del mese

·19 volte dovevi alzarti presto

·9 volte non eri nell’umore giusto

·7 volte avevi preso una scottatura solare

·6 volte stavi guardando il Costanzo Show

·5 volte non volevi rovinare la pettinatura appena fatta

·3 volte avevi paura che ci sentissero i vicini

·9 volte avevi paura che ci sentisse tua madre

Delle 36 volte che sono riuscito, l’attività non è stata soddisfacente perché:

·6 volte eri sdraiata e non hai partecipato

·8 volte mi hai ricordato che avevo una grata in un occhio

·4 volte mi hai detto di fare alla svelta

·7 volte ho dovuto svegliarti per dirti che avevo finito

·1 volta ho avuto paura di averti fatto male perché mi è parso che tu ti spostassi.

Al mio caro marito:

credo che tu sia un po’ confuso.
Queste sono le ragioni per le quali non hai ottenuto niente di più:

5 volte sei tornato a casa ubriaco e hai cercato di scoparti il gatto

36 volte non sei proprio tornato

21 volte non sei venuto

31 volte sei venuto troppo presto

19 volte ti si è ammosciato prima che tu potessi infilarlo

10 volte avevi i crampi alle dita dei piedi

38 volte ci hai provato troppo tardi

29 volte dovevi alzarti presto per andare a giocare a golf

2 volte eri stato coinvolto in una rissa e qualcuno ti aveva colpito nelle
palle

6 volte sei venuto nel pigiama mentre ti leggevi un porno

98 volte eri troppo occupato a guardare il calcio in TV

Per le volte che ci siamo riusciti, la ragione per cui io stavo
semplicemente sdraiata era che avevi mancato la mira e ti stavi scopando le
lenzuola.

Non ho mai parlato di grata nell’occhio, ma ti avevo chiesto se mi preferivi
girata o in ginocchio.

La volta che ti pareva che mi stessi spostando era perché avevi scoreggiato
e stavo semplicemente cercando di respirare…….

Le pantofole non mi avranno!

Pubblicato il 13 Settembre 2005 da @@@Magda@@@.
Categorie: Senza categoria.


Non sono ancora arrivata ad andare in giro coi bigodini in testa!
Ho ancora la ferma convinzione che quando ci si alza dal letto la mattina (dopo aver messo la sveglia la sera prima) si debba per prima cosa entrare in doccia e poi vestirsi!

Le pantofole non mi avranno!

Il problema è il “dopo”, una volta svolte queste funzioni, la lunga giornata mi si para davanti, una pagina bianca da riempire.

E a nulla servono i libri che giacciono non letti sul pavimento, la carta da decoupage che piange in un angolo o le perline che mi implorano di fare di loro dei bei gioielli.

L’apatia, questa sconosciuta – Didda Editrice (4,90 Euro)

Mi paro davanti al pc, con la mia morbosa voglia di riuscire prima o poi ad installare e scoprire Linux, e poi mi perdo in cazzeggiamenti.
Di questo non ne ho voglia, di quest’altro nemmeno.

Son poche le cose che mi creano stimolo e a dire il vero il martello penumatico che è nella mia mente mi indica una sola strada: esci da questa casa!

SI ma dove, dooove doooooooooveeeeeeeeee (come dice fabrizio Fontana, il nostro mitico James Tont).

Quest’altro è un bel dilemma, alcuni stralci di amici son partiti in viaggio, gli altri per fortuna hanno un lavoro che li tiene impegnati e che gli permette di vivere quantomeno dignitosamente.

Io che in quanto figlia unica ho sempre un pò avuto a che fare con la noia progetto alternativamente di:
- Iniziare con l’uncinetto – Didda Editrice (19.90 Euro)
- Taglio e limatura delle unghie – Teoria e pratica – Didda Editrice (3.99 Euro)
- Svuotare e riordinare l’armadio – Didda Editrice Home Enterteinment (7.99 Euro)
- Depilazione definitiva con le pinzette -Didda Body Care Editrice (5.99 Euro)
- Fissare il soffitto senza addormentarsi – Didda New Age Production (8.99 Euro)
- Masturbazione estrema e tecniche di rilassamento – Didda Godereccia Editrice (15.99 Euro)

E mentre le pantofole e la cuffietta da notte mi inseguono, io scappo, tra un “L’Italia sul 2″ e un “Passaparola” con ciurme di parenti invadenti e cagacazzo, faccio slalom per non inciampare nelle mie palle che ultimamente crescono a dismisura ad ogni minima rottura.

Voglio un lavoro, che sia bello, godurioso, soddisfacente…
… in mancanza d’altro voglio un lavoro qualsiasi!
Che mi porti via!
Da questa noia!
Da questo schifo di routine, che mi ammazza di giorno in giorno…
mi spegne…
mi logora i maroni!

Ce la posso fare… stasera vado a correre… e mentre correrò… urlerò
ADRIAAAAAAAAAANNNNNNAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAA!!!!!!!!!!!!

Come mettere in crisi una compagnia di ingegneri.

Pubblicato il 12 Settembre 2005 da @@@Magda@@@.
Categorie: Senza categoria.


L’altra sera si beveva una birra a Marina Piccola.
Sorseggiavo la mia Corona ma vedevo passare una mare di persone che reggevano in mano quei bellissimi gelati che a Cagliari chiamiamo “I gelati di quelli della macchinetta” e che invece a Lunamatrona chiamano “Carpigiani”.
Si sa che nelle bidde (=piccoli e graziosi paeselli) sono molto più colti di noi cagliaritani!
Comunque sia, quei bei gelatoni colorati e torniti, lucidi e succosi mi facevano gola e quando esprimo la mia intenzione trovo dei degni sostegni negli amici golosi.
Giada si prende il più colorato, pistacchio e fragola, due colori belli sgargianti e pare anche due gusti molto saporiti.
La sottoscritta ha optato per cioccolato e pistacchio, Massimo per panna e cioccolato e il resto della compagnia ha rimandato a dopo il caffè la scelta dei gusti.
Mentre slinguazzavamo il nostro gelato gli altri prendono il caffè e poi si fiondano a prendere anche loro dei bei coni giganti.
Mentre cazzeggiavamo tutti insieme mi viene la malsana idea di chiedere:
“Allora sono 4 gusti, quante sono le combinazioni possibili?”

Sembrerebbe una domanda innoqua, in una compagnia normale lo sarebbe anche stata, ma non in una compagnia in cui almeno il 30% è composto da Ingegneri.
L’ingegnere delle freddure, il Conte Dracula e Bidduncolo si sono lanciati in una serie interminabile di algoritmi!
Ommioddio! Avevo appena scatenato una diatriba su quante combinazioni e quale formula incredibilmente lunga utilizzare!
Mezz’ora per decidere e finalmente mi comunicano una formula che per me dovrebbe essere chiara ma non lo è, chiedo poi che mi venga tradotta in una cifra univoca: 6.
Beh, diciamo che con carta e penna ci avrei messo 1/3 del tempo, ma in fondo gli ingegneri sono ingegneri!
Se non ci fossero… nessuno ne sentirebbe la mancanza!
Senza contare che tra di essi c’era pure un commercialista, si insomma, mi capita poca gente normale ultimamente!!! Se contate poi che il commercialista lo conosco da almeno 14 anni, e… giuro! E’ sempre stato un commercialista, anche quando non lo era ancora!?!

Non potete immaginare il casino che è successo quando uno di loro ha visto due coni, con gli stessi gusti, solo che erano invertiti:
“Ma allora se teniamo conto di questo le combinazioni sono di più!!!!!”
E giù a fare altri calcoli, altre formule mentre il povero Phenix, io e Giada ci guardavamo come per dire: “Meglio una martellata sulle palle!”

Alla fine il risultato non contava più, finalmente la diatriba si è spenta come al solito senza nessun esito degno di nota, e ci siamo diretti a fare una vasca al porticciolo.
La serata era bellissima, il mare piatto che sembrava un quadro dipinto, il fresco frizzante delle notti di settembre e le chiacchiere e i pettegolezzi soliti.

Tutto è andato bene finchè il povero Phoenix non ci ha comunicato di vederci doppio!
L’avevo detto io che il PAGO alla Banana non era commestibile.
Ma stò ragazzo c’ha una passione per le banane, ricordo che anche da Puvea ha preso qualcosa con la banana, non quella di Puvea però, altrimenti non avrei più avuto il coraggio di guardarlo in faccia!!!

Magda cerca lavoro

Pubblicato il 10 Settembre 2005 da @@@Magda@@@.
Categorie: Senza categoria.

Ebbene si, nuovamente disoccupata mi dirigo a rotta di collo verso il mio trentesimo compleanno senza aver concluso un picchio!

Questa vuole essere la mia propaganda, nel caso dubbio e molto remoto che un ipotetico datore di lavoro passi di qui proprio quel giorno in cui ha deciso di effettuare una nuova assunzione a tempo indeterminato per la sua gloriosa azienda.

Magda promette solennemente che:
- non sarà più professionale
- non si preoccuperà più di svolgere con cura il suo lavoro
- sarà veloce non curandosi della qualità
- non tratterà più bene i clienti ma li liquiderà nel più breve tempo possibile
- non vorrà più lavorare in un fottutissimo call center
- non si porrà più lo scrupolo per tre giorni di malattia
- non si presenterà più mezz’ora in anticipo
- non se ne andrà più in ritardo dal posto di lavoro
- non accetterà più straordinario
- non tratterà più con rispetto i suoi superiori
- se ne fregherà dei colleghi
- verrà prima lei degli altri
- non dirà più quello che pensa.

Già perchè pare siano proprio questi i requisiti minimi che avrei dovuto avere per mantere il posto.
Ma in fondo cosa volete che sia rinunciare ai propri principi morali pur di avere un lavoro con rinnovo semestrale e la paga minima sindacale senza le indennità previste per legge?

Guh!